La Lunga notte dei musei di Bolzano

La Lunga notte dei musei di Bolzano
Bambini alle prese con l'arte: Lunga notte dei musei di Bolzano a Museion. Foto Claudia Corrent

Ogni anno nel periodo del mercatino di Natale, si tiene la Lunga notte dei musei di Bolzano. Dal pomeriggio fino a notte fonda, diversi musei del capoluogo altoatesino offrono un variegato programma a ingresso libero. Tra mostre, musica, visite guidate, sfilate di moda, laboratori, dialoghi d’arte, sguardi dietro le quinte e, per i più piccoli, giochi, cacce al tesoro e workshop, sono tante le occasioni per scoprire i musei, divertirsi e imparare.

Edizione 2019

Quella svoltasi venerdì 29 novembre era la 18ma edizione della manifestazione. Nove ore di apertura serale gratuita e programma speciale in dieci musei bolzanini che hanno incassato nuovamente il gradimento del pubblico, totalizzando circa 15.000 ingressi. Numerosi i piccoli visitatori, attirati dalle tante proposte tagliate su misura per loro: laboratori - creare strumenti musicali con materiali della natura al Museo Archeologico, l’aeropittura al Monumento alla Vittoria, ritagliare gilet in stile retrò al Museo della Scuola –, giochi, face painting. E tanti, ovviamente, anche gli adulti: oltre alle mostre in corso, per loro c’erano concerti nei musei, visite guidate speciali, storie, dimostrazioni e approfondimenti. Chiusura in bellezza con la musica elettronica di Alexander Ebner alias Lois Lane alla Fondazione Antonio Dalle Nogare (new entry 2019) e con la tradizionale proiezione, da mezzanotte all’una, di un’opera visuale sulla facciata mediale di Museion: quest’anno è toccato a “Dissolved Landscapes” di Philipp Messner.

Ecco i dieci musei che hanno partecipato quest’anno: Castel Roncolo, Monumento alla Vittoria, Museo Civico, Museo Archeologico, Museion, Museo Mercantile, Museo di scienze, Museo della scuola, Casa Semirurale e Fondazione Antonio Dalle Nogare.

Foto della Lunga notte 2019 si possono scaricare liberamente da questo link: https://1drv.ms/f/s!Ah0VyCg4pAy2kS2Sre43ysIVRV9I e da www.facebook.com/LangenachtLunganotte/ 

 

Foto delle edizioni passate sono visionabili nella galleria fotografica qua sotto.