Comunicati dell'Ufficio stampa

Scuola, inaugurato l’anno al Teatro comunale di Bolzano

L’anno scolastico degli istituti comprensivi e superiori in lingua italiana è stato ufficialmente inaugurato al Teatro comunale con una giornata dedicata al successo formativo .

Il coro I canarini in azione sul palco del Teatro comunale (Foto ASP/Sovrintendenza)

“La scuola italiana è ripartita in presenza, rispondendo alla richiesta delle famiglie, grazie ad un grande lavoro di rete da parte di tutti gli attori della scuola, che hanno lavorato senza sosta per centrare questo traguardo molto importante”. Con queste parole, l’assessore alla scuola in lingua italiana ha salutato i ragazzi e i docenti presenti all'inaugurazione del nuovo anno scolastico. Un momento molto atteso, tenutosi oggi (24 settembre) al Teatro Comunale di piazza Verdi a Bolzano. L'inaugurazione dell'anno scolastico è diventata per la scuola italiana una consuetudine, che quest'anno acquista anche un'importanza particolare a causa della pandemia in corso. Per l’edizione 2020, il tema della giornata, ancora una volta, è stato incentrato sul successo formativo. “Un traguardo che interessa il percorso di vita della persona, anche oltre l’esperienza scolastica, rispetto alla sua capacità di realizzarsi – ha rimarcato l’assessore competente. Nel mondo della scuola, soprattutto in questo momento molto particolare, è importante guardare con fiducia al futuro, nonostante persista questo periodo di emergenza, che ognuno di noi deve affrontare con grande senso di responsabilità”. 

Nel corso della mattinata, i tre relatori di questa edizione, le giornaliste Francesca Olivetti e Martina Capovin e il noto foodblogger altoatesino Stefano Cavada, hanno raccontato alla platea di studenti il proprio percorso professionale, sottolineando quanto il mondo della scuola abbia inciso sulla loro vita. “L’inaugurazione dell’anno scolastico è diventata una consuetudine per le nostre scuole; un appuntamento a cui quest’anno non abbiamo voluto assolutamente rinunciare. È stato bello vedere di nuovo i ragazzi a teatro e soprattutto è stato bello vedere come tutti hanno rispettato le regole di sicurezza, con grande senso di responsabilità e maturità” ha sottolineato il Sovrintendente Vincenzo Gullotta, che ha aggiunto: “Ringrazio i ragazzi e tutti gli insegnanti che li hanno accompagnati perché hanno dato un bell’esempio di senso civico e di spirito di collaborazione”.

Nel corso della mattinata grande successo per l’esibizione del coro de "I Canarini", dell'Istituto Comprensivo Bolzano 1, diretto dalla professoressa Tiziana Sottovia. Presenti alla giornata anche alcuni fra gli studenti dell'indirizzo musicale del liceo Pascoli, che nel corso del lockdown hanno realizzato a distanza, sotto la guida della professoressa Simonazzi, il video "Baba Yetu", un padre nostro in lingua swahili. Infine la Scuola di musica Vivaldi ha presentato il trailer della propria prossima produzione, il musical "Dimmi chi sei", che sarà portato sulle scene ad ottobre.

 

ASP/tl

Galleria fotografica