Consulta provinciale dei genitori

La Legge Provinciale n. 20 del 1995 prevede che per il sistema educativo di istruzione e formazione di ciascun gruppo linguistico sia istituita una Consulta provinciale dei genitori. Si tratta di un organo consultivo dell’amministrazione provinciale per questioni scolastiche; viene eletta democraticamente e funge da portavoce dei genitori. La Consulta provinciale è composta da un genitore per ciascuna istituzione scolastica e da un genitore per ciascun circolo didattico di scuola materna; essi sono nominati dall’intendente scolastica/scolastico.

Durata del mandato

Le Consulte restano in carica permanentemente; i membri delle Consulte restano in carica 3 anni scolastici e decadono quando non hanno più figli frequentanti la scuola per la quale sono stati nominati.

Competenze

La Consulta provinciale dei genitori ha il compito di formulare proposte per migliorare i vari aspetti della vita scolastica. Le proposte vanno presentate, a seconda degli ambiti di competenza, agli enti locali o all’amministrazione provinciale.

I membri della Consulta dei genitori

  • fanno parte del Comitato dei genitori della scuola di provenienza,
  • partecipano alle riunioni della Consulta e alle attività di aggiornamento e formazione da essa promosse,
  • partecipano con ruolo consultivo alle riunioni del Consiglio d’istituto,
  • collaborano con la/il presidente del Comitato dei genitori e del Consiglio d’istituto,
  • forniscono informazioni al Comitato dei genitori,
  • tengono i contatti con la/il dirigente dell’istituto per cui sono stati nominati,
  • tengono i contatti con i membri del direttivo della Consulta dei genitori,
  • organizzano manifestazioni informative in collaborazione con la/il presidente del Comitato dei genitori
  • hanno diritto al rimborso spese di viaggio ai sensi delle vigenti disposizioni provinciali.

Della Consulta provinciale dei genitori per la scuola ladina fanno attualmente parte le seguenti persone:

  • Simon Moroder (Circolo didattico scuole dell‘infanzia “Ladinia”)
  • Noemi Frontull (Istituto comprensivo S. Vigilio di Marebbe)
  • Annegret Vescoli (Istituto comprensivo Badia)
  • Maria Cristina Mussner Bernardi (Istituto comprensivo Ortisei)
  • Xenia Schenk (Istituto comprensivo Selva)
  • Agnes Rottonara (Istituto d’istruzione secondaria di secondo grado di La Villa)
  • Daniela Moroder (Liceo artistico “Cademia” Ortisei)
  • Christof Piazza (ITE “Raetia” Ortisei)