Borse di studio agli studenti/alle studentesse frequentanti istituzioni universitarie o scuole ed istituti di istruzione e formazione tecnica superiore

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

ATTENZIONE: A partire dal 3 ottobre 2017 nuovo regolamento per la presentazione delle domande online delle borse di studio

I cittadini italiani/Le cittadine italiane e le persone residenti in Italia, che non sono ancora in possesso di un account certificato, devono, a partire dal 3 ottobre 2017, far richiesta per una borsa di studio online con la Carta dei Servizi (con lettore) o tramite la nuova identità SPID.

La presentazione delle domande online funzionerà nei seguenti modi:

  • Carta dei servizi: Le Carte dei Servizi (attivate) funzionano con il lettore come prima e possono essere utilizzate. Potranno ancora essere attivate da parte dei comuni ovvero delle aziende sanitarie. Per maggiori informazioni sulla Carta Provinciale dei Servizi, l'attivazione e l'uso della stessa, rivolgersi al numero verde 800 816 836 oppure dall'estero al numero +39 02 91979650 oppure consultare il sito www.provincia.bz.it/cartaservizi.

oppure

  • SPID - Attivazione dell’accesso tramite identità digitale (Sistema Pubblico di Identità Digitale): a partire dal 3 ottobre 2017 i cittadini italiani/le cittadine italiane e le persone residenti in Italia possono accedere a myCIVIS (mycivis.bz.it), che sostituirà l’account eGov, tramite l‘identità digitale SPID. I cittadini/le cittadine ricevono un account SPID da parte dei cosiddetti Identity Provider, vedasi su www.spid.gov.it/richiedi-spid.

oppure

  •  Account certificati:
    - I cittadini/Le cittadine che sono in possesso di un account eGov certificato possono utilizzarlo fino a marzo 2018. Dopo questa data gli account saranno disattivati.
    - A partire dal 3 ottobre 2017 non possono più essere rilasciati account eGov certificati; gli account già attivati in passato saranno però validi fino a marzo 2018.
  • Account non certificati:
    - I cittadini/Le cittadine dell’EU che non sono residenti in Italia e che per questo non possono ottenere un account SPID, possono per ora fare domanda online con l’account provvisorio. Attenzione: La domanda  in ogni caso deve essere firmata presso l’Ufficio per il Diritto allo Studio Universitario entro il 31 ottobre 2017.
    - Gli account eGov non certificati, quindi gli account creati senza la conferma dell’identità del proprietario dell’account da parte di un soggetto terzo accreditato, continueranno a essere funzionanti ma possono essere utilizzati solo se le modalità sopra elencate non sono possibili per motivi tecnici. In ogni caso la domanda deve essere firmata presso l’Ufficio per il Diritto allo Studio Universitario entro il 31 ottobre 2017.
      

Annualmente, la Provincia mette a disposizione borse di studio per gli studenti e le studentesse frequentanti Università, scuole ed istituti del sistema dell'istruzione e formazione tecnica superiore o istituzioni ad esse equiparate. La domanda online per l'anno 2017/18 sarà attiva dal 16 agosto 2017. In base ai principi sanciti nella Costituzione, le borse di studio vengono concesse attraverso pubblici bandi di concorso, prendendo in considerazione la condizione economica ed il merito di studio dei/delle richiedenti.

Oltre alle borse di studio ordinarie, nell'ambito del Diritto allo Studio Universitario, ci sono i seguenti tre provvedimenti:

  • Borse di studio straordinarie
  • Borse di studio per meriti particolari
  • Borse di studio per la formazione post-universitaria e per tirocini

Gli studenti/Le studentesse in provincia di Bolzano, se:

  • sono cittadini/cittadine dell’Unione Europea; oppure sono cittadini extracomunitari/cittadine extracomunitarie con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo in Italia o cittadini/cittadine che abbiano ottenuto il riconoscimento dello status di rifugiato/rifugiata o di protezione sussidiaria ai sensi della direttiva comunitaria 2004/83/CE, e di conseguenza sono equiparati/equiparate ai cittadini italiani/alle cittadine italiane;
  • non sono cittadini o cittadine dell’Unione Europea ed hanno residenza ininterrotta da almeno un anno in provincia di Bolzano.
  • sono iscritti o iscritte, in qualità di studenti ordinari o studentesse ordinarie presso un’università in provincia di Bolzano e frequentano il loro primo corso di laurea, bachelor, laurea magistrale, un corso di studi “a ciclo unico” o un corso di studi ad essi equiparato;
  • non hanno compiuto il 35° anno di età e sono iscritti o iscritte ad un corso di studio della durata di tre anni (corso di bachelor o corso di laurea);
  • non hanno compiuto il 40° anno di età e sono iscritti o iscritte ad un corso di studi della durata di almeno quattro anni o, dopo il bachelor/la laurea triennale proseguono il loro studio con una laurea magistrale (120 crediti formativi).

Gli/Le studenti/esse fuori provincia di Bolzano, se:

  • sono cittadini e cittadine dell’Unione Europea oppure sono cittadini extracomunitari e cittadine extracomunitarie con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo in Italia e cittadini e cittadine che abbiano ottenuto il riconoscimento dello status di rifugiato e rifugiata o di protezione sussidiaria ai sensi della direttiva comunitaria 2004/83/CE, e di conseguenza sono equiparati e equiparate ai cittadini italiani e alle cittadine italiane ed hanno residenza ininterrottamente da almeno due anni in provincia di Bolzano;
  • sono cittadini extracomunitari e cittadine extracomunitarie senza permesso di soggiorno CE ed hanno residenza ininterrottamente da almeno due anni in provincia di Bolzano;
  • sono iscritti o iscritte, in qualità di studenti ordinari o studentesse ordinarie ad un’università fuori provincia di Bolzano e frequentano il loro primo corso di laurea, bachelor, laurea magistrale, un corso di laurea magistrale “a ciclo unico”, corso di diploma di laurea o un corso di studio ad essi equiparato;
  • non hanno compiuto il 35° anno di età e sono iscritti o iscritte a un corso di studio della durata di tre anni (corso di bachelor, corso di laurea o un corso di studio ad essi equiparato);
  • non hanno compiuto il 40° anno di età e sono iscritti o iscritte a un corso di studio della durata di almeno quattro anni o proseguono il loro studio dopo la laurea triennale con un corso di laurea magistrale (di norma con 90 oppure 120 crediti formativi).

Purché essi/esse:

  • non abbiano superato di un anno la durata legale del corso di studio di tre anni, di due anni la durata legale di un corso di studi di quattro anni (complessivamente la borsa di studio per corsi di studio consecutivi può essere concessa per un massimo di sette anni, per corsi di studio con una durata legale di sei anni per un massimo di otto anni);
  • abbiano conseguito negli studi il merito richiesto;
  • non beneficino, per lo stesso corso di studio, di altre provvidenze (fanno eccezione le borse di studio per la partecipazione a programmi di interscambio);
  • versino in condizioni economiche disagiate.

Per la determinazione della condizione economica disagiata vengono considerati il reddito e il patrimonio in applicazione di appositi criteri, fissati annualmente dalla Giunta provinciale.

Informazioni dettagliate possono essere tratte dagli appositi bandi di concorso.

Gli studenti/Le studentesse dichiarano i dati richiesti sotto propria responsabilità. Pertanto, l'amministrazione provinciale rinuncia, in massima parte, alla presentazione di documenti, ma effettua controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni. Qualora dai controlli emerga la falsità del contenuto delle dichiarazioni, si applicano delle sanzioni. Trasgressioni gravi vengono segnalate all'autorità giudiziaria.

L'uso del servizio è gratuito.

Ammontare delle borse di studio

  • Variano tra € 1.400 ed € 5.800, a seconda del reddito depurato.
  • Vengono elevate fino a € 6.900 per gli studenti o le studentesse con prole.
  • Si riducono del 30% per i pendolari e le pendolare.
  • Si riducono del 50% se lo studente o la studentessa o le "persone di riferimento" risiedono nel luogo di studio o nelle sue immediate vicinanze (solo per studenti/studentesse in provincia di Bolzano).
  • Per gli studenti e le studentesse che concludono gli studi tra il 01.12.2017 ed il 31.03.2018, la borsa di studio viene ridotta del 50%.
  • Per studenti o studentesse che frequentano un corso di studio a distanza e che sono in possesso di tutti i requisiti di cui al bando, è prevista una borsa di studio nell’ammontare di € 510.

In caso di insufficienza di mezzi, l'assegnazione delle borse di studio avviene in base ad una graduatoria.

Informazioni dettagliate possono essere tratte dagli appositi bandi di concorso.

Ogni richiedente verrà informato/informata per iscritto sull'esito della sua domanda per la concessione di una borsa di studio.

Agli studenti ed alle studentesse che intendano rettificare la domanda per la borsa di studio vengono messo a disposizione dei FAC SIMILE. La richiesta di rettifica va consegnata entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione relativa all'assegnazione di una borsa di studio o al rigetto della domanda. Altrettanto in versione FAC SIMILE è disponibile la delega da parte del o della richiedente che autorizza un'altra persona dal o dalla richiedente ad ottenere informazioni inerenti la propria domanda di borsa di studio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 20/10/2017)

Ente competente

40.3. Ufficio per il diritto allo studio universitario
Palazzo 7, via Andreas Hofer 18, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 29 41 Martina Torresan: Studierende außerhalb Südtirol - studenti/studentesse fuori provincia
0471 41 29 26 Petra Pfeifer: Studierende außerhalb Südtirol - studenti/studentesse fuori provincia
0471 41 29 27 Fabiana Maffei: Studierende in Südtirol - studenti/studentesse in provincia
0471 41 29 46 Sellemond Zäzilia: Studierende in Südtirol - studenti/studentesse in provincia
Fax: 0471 41 29 49
E-mail: dirittostudio.universitario@provincia.bz.it
PEC: hochschulfoerderung.dirittostudiouni@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/diritto-allo-studio/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

ATTENZIONE: A partire dal 3 ottobre 2017 nuovo regolamento per la presentazione delle domande online! Informazioni dettagliate sulle novità (Carta dei Servizi, identità digitale SPID, account certificati e non certificati) vedi nella sezione “Descrizione generale” su questo sito. 

In caso di problemi con la Carta dei Servizi contattare il numero verde 800 816 836 o dall'estero 0039 02 91979650.

Inizio per la presentazione delle domande online anno accademico 2017/2018: a partire dal 16 agosto 2017

Sono a disposizione due termini di presentazione:

  • termine tecnico intermedio del 15 settembre 2017
  • ultimo termine del 31 ottobre 2017