Palazzo del personale, a fine marzo partono i lavori

Firmato il contratto per la costruzione del nuovo palazzo del personale di via Renon, a Bolzano. Investimento di 11 milioni di euro. Bessone: "A fine marzo potrebbero iniziare i lavori".

Il nuovo palazzo del personale verrà realizzato in via Renon a Bolzano al posto di palazzo Christanell, che sarà abbattuto (Foto: ASP/Edilizia pubblica)

Dopo un complesso iter amministrativo, che ha visto impegnati i funzionari della Ripartizione patrimonio e edilizia pubblica, oggi (21 febbraio) negli uffici dell'assessore provinciale Massimo Bessone è avvenuta la firma del contratto fra la Provincia di Bolzano e i rappresentanti legali dell'associazione temporanea d'impresa aggiudicataria dei lavori, composta da Sice srl, Lovisotto Giancarlo srl e Icras Costruzioni srl. "Siamo giunti all'atto finale per il prossimo avvio dei lavori", afferma l'assessore Bessone, che indica quale data presunta per l'apertura del cantiere la fine di marzo 2020.

Risparmio di 800.000 euro di affitto

"La firma del contratto è un traguardo importante - prosegue l'assessore - il trasferimento degli uffici della Ripartizione personale nel nuovo palazzo ci consentirà di risparmiare oltre 800.000 euro all'anno di canone d’affitto". Attualmente gli uffici sono sistemati in una palazzina al civico 13 di via Renon, di proprietà della federazione cooperative Raiffeisen di Bolzano. "Ritengo che sia fondamentale monitorare la spesa pubblica - aggiunge Massimo Bessone - investendo in progetti nell’interesse dei cittadini e della comunità, al fine di evitare spese inutili e sprechi. Continuerò a seguire personalmente ogni progetto ed a verificare come viene speso il denaro pubblico, perché un buon amministratore gestisce i soldi pubblici come se fossero i propri".

150 postazioni lavoro su 8 piani

Il nuovo palazzo verrà realizzato abbattendo il palazzo Christanell. L'edificio comprenderà 8 piani fuori terra e 3 piani interrati. Negli spazi disponibili potranno essere realizzate 150 postazioni di lavoro, per l’opera si parla di un investimento di circa 11 milioni di euro.

ASP/sa

Galleria fotografica