Onorificenza “Provincia equosolidale”

Il 5 settembre, in occasione della Giornata delle Porte Aperte e dell’Autonomia, dedicata quest’anno al tema della Solidarietà, la Giunta provinciale ha deciso con propria deliberazione di continuare nell’impegno iniziato sin dal 1991 a sostegno del commercio equo e solidale. Per questo impegno, la Provincia ha ricevuto dalla World Fair Trade Organization WFTO l’onorificenza di “Provincia equosolidale” aderendo alla Campagna internazionale città/enti locali equosolidali.

Il commercio equosolidale ha una lunga tradizione in Provincia di Bolzano sin dal 1987 quando è stata fondata a Bolzano la prima centrale di importazione di prodotti di prodotti equo solidale in Italia. Attualmente esistono 14 botteghe del mondo solo in Sudtirolo.

La Provincia, sin dall’approvazione della legge provinciale sulla cooperazione allo sviluppo nel 1991, ha ritenuto il commercio equo e solidale uno degli strumenti più efficaci per promuovere lo sviluppo economico dei paesi più svantaggiati del Sud globale. Dal 1991 la Provincia ha sostenuto 110 progetti di cooperazione in 22 Paesi a sostegno del commercio equo e solidale stanziando un importo di quasi 3 milioni di €.

I progetti sostenuti dalla Provincia hanno reso possibile la crescita e il rafforzamento di organizzazioni di piccoli produttori, contadini e artigiani, il miglioramento delle loro infrastrutture di trasformazione e la commercializzazione di prodotti.

La cooperazione allo sviluppo della Provincia sostiene inoltre progetti di educazione allo sviluppo sul proprio territorio per informare i cittadini e cittadine su un consumo più critico e consapevole. I partner più importanti in questo ambito sono le Botteghe del mondo, Ctm altromercato, la cooperativa Le Formiche – die Ameisen e la oew.