Programmazione annuale

Annualmente la Giunta provinciale approva il Programma annuale per la cooperazione allo sviluppo che descrive le attività che si intendono realizzare nel periodo di riferimento e lo stanziamento dei fondi.

Il 60% dei fondi complessivamente stanziati viene destinato ai progetti di cooperazione delle Organizzazioni della Provincia in Africa, Medio Oriente, Asia, America latina ed Europa dell’Est. il 15% ai progetti di educazione allo sviluppo e alla mondialità realizzati dalla Organizzazioni altoatesine sul territorio provinciale. Il restante 25% è invece assegnato al sostegno di programmi di sviluppo pluriennali e di partenariati territoriali avviati dalla Provincia nei vari Paesi anche in collaborazione con le Organizzazioni internazionali, come ad esempio i programmi in Burkina Faso, Uganda, Tanzania, Nepal, Capo Verde.

Considerati i drammatici sviluppi in Medio Oriente e le attuali crisi alimentari nei Paesi a sud del Sahara il programma annuale 2016 ha previsto un ulteriore specifico bando per progetti umanitari orientati allo sviluppo in Medio Oriente e Africa. Le iniziative approvate sono state realizzate nel corso del 2016/2017 e hanno contribuito al superamento delle situazioni critiche dovute a carestie o conflitti e a rendere più sostenibile la vita quotidiana delle persone soprattutto nei campi profughi (Giordania e Libano).

Infine la Provincia si attiva immediatamente in caso di catastrofi o per aiuti umanitari stanziando fondi prelevati dal fondi di riserva per interventi di emergenza o ricostruzione.

Fondamentalmente gli obiettivi della Cooperazione allo sviluppo della Provincia per i prossimi anni faranno riferimento all’Agenda 2030 e ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile approvati dalle Nazioni Unite a New York nel settembre 2015. I nuovi Obiettivi vedono coinvolti tutti i Paesi nella promozione della sostenibilità economica, sociale e ambientale, nello sradicamento della povertà, nella riduzione delle disuguaglianze, affermazione dei diritti umani, prevenzione dei conflitti e sostegno ai processi di pacificazione.

Download