Comunicati dell'Ufficio stampa

Mostre online: uno sguardo nella collezione d'arte della Provincia

La ripartizione cultura tedesca sostiene gli artisti contemporanei in Alto Adige anche acquistando per la propria collezione d'arte loro opere, che ora possono essere ammirate in due mostre online.

L'acquisto di opere d'arte rientra nelle misure di sostegno rivolte agli artisti da parte della Provincia per promuovere la produzione artistica. Attualmente, la collezione provinciale conta almeno 420 opere di circa 100 artiste e artisti, esposte prevalentemente negli uffici e negli spazi dell’Amministrazione. Esse, insieme ad altri 290.000 oggetti conservati in musei, collezioni e archivi altoatesini, sono consultabili in modo semplice sul portale web dei beni culturali in Alto Adige . Due originali mostre virtuali mostrano ora in particolare opere di artiste e artisti altoatesini. L'esposizione virtuale  "Umgebungen/Circostanze" fa vedere le opere d'arte che abbelliscono gli spazi dell'amministrazione provinciale tratte dall'essay fotografico del fotografo altoatesino Marco Pietracupa. Nel suo essay, realizzato nel 2020 durante il periodo della pandemia che lo ha influenzato notevolmente, l'artista propone impressioni suggestive, che si sviluppano attraverso gli spazi degli uffici provinciali, dove le opere d’arte interagiscono con la loro collocazione, tra casualità e messa in scena spontanea.

La seconda esposizione virtuale "unlearning categories" raccoglie una parte della documentazione visiva, realizzata dal fotografo altoatesino Luca Guadagnini, riferita all'omonima mostra ospitata nell'estate 2020 al Museion, Museo d’arte moderna e contemporanea a Bolzano per far ammirare per la prima volta al pubblico una selezione delle opere d’arte acquistate dalla ripartizione cultura tedesca nel periodo dal 2012 al 2018. In questo ambito lontano dalla collocazione abituale dall’ambiente di lavoro, le opere si presentavano in un contesto del tutto diverso.  

La banca dati e il catalogo dei beni culturale dell'Alto Adige sono gestiti dall'Ufficio Musei e ricerca museale della ripartizione innovazione, ricerca e università. "La digitalizzazione dei beni culturali presenti in territorio altoatesino è un fattore rilevante per la loro accessibilità", sottolinea il presidente della Provincia e assessore ai musei Arno Kompatscher che afferma: "La Provincia incentiverà maggiormente in futuro la digitalizzazione delle raccolte". L'importanza della digitalizzazione è stata evidenziata dal periodo della pandemia, durante il quale molte istituzioni hanno reso accessibili ai cittadini le loro collezioni online raggiungendo così anche nuovi pubblici.

L'Ufficio Musei e ricerca museale (e-mail: museen@provinz.bz.it, tel. 0471 416830) fornisce informazioni sulla piattaforma riferita al catalogo dei beni culturali dell'Alto Adige, mentre sul portale web della Provincia alla sezione arte e cultura, alla pagina riferita alla cultura in lingua tedesca, sotto la voce acquisto di opere d'arte, sono reperibili informazioni sugli acquisti operati nel 2021


Vai alla versione originale del comunicato per visualizzare eventuali immagini, documenti o video correlati

ASP/red/jw