I servizi del Centro di mediazione lavoro

Il Centro di mediazione lavoro può riconoscere e confermare il tuo stato di disoccupazione. Per maggiori informazioni consulta la pagina Lo stato di disoccupazione

La Scheda Anagrafico Professionale è un documento personale che elenca tutti i tuoi movimenti lavorativi in Provincia e mostra il tuo attuale stato di occupazione. Puoi richiedere la Scheda Anagrafico Professionale in qualsiasi momento al Centro di Mediazione Lavoro, sia che tu sia attualmente registrato come disoccupato o meno: inviaci una mail con allegata la copia di un tuo documento di riconoscimento e noi ti risponderemo trasmettendoti quanto richiesto.

In caso di nuova assunzione, cessazione di un rapporto di lavoro subordinato, proroga o trasformazione di un contratto a termine o di un qualsiasi altro tipo di rapporto di lavoro, il datore di lavoro è tenuto a presentare il modello UNILAV. Al Centro di mediazione lavoro puoi richiedere la copia di questo modello.  

Il Programma GOL è un'azione di riforma prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) italiano per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro. Si rivolge a persone in cerca di occupazione soggette alla cosiddetta condizionalità, in particolare ai beneficiari di ammortizzatori sociali o di altri sostegni al reddito (NASPI o DIS-COLL, Reddito di cittadinanza, Reddito minimo di inserimento), ma anche ai lavoratori fragili o vulnerabili (giovani under 30, donne con particolari situazioni di svantaggio, persone con disabilità, i lavoratori over 55, i disoccupati di lunga durata), ai lavoratori con redditi molto bassi (working poor) e alle persone disoccupate con minori chance occupazionali.

GOL è una nuova strategia attivata dai Centri di mediazione lavoro di tutto il Paese al fine di migliorare le possibilità di occupazione dei cittadini, attraverso un forte investimento nella riorganizzazione dei servizi e soprattutto nell'offerta formativa. Se rientri in una delle casistiche descritte sopra, potrai accedere al colloquio di assessment, che nel corso di un incontro della durata di circa un'ora, permetterà di affrontare tematiche, quali le esperienze scolastiche ed occupazionali, le aspettative rispetto all'occupazione futura e rispetto ad eventuali percorsi di orientamento/formazione, le condizioni personali e di contesto che potrebbero influenzare la disponibilità al lavoro, con l'obiettivo di valutare la tua occupabilità e trovare possibili soluzioni ad eventuali criticità riscontrate.

Al termine del colloquio verrai quindi indirizzato verso uno dei seguenti percorsi, tutti con l'obiettivo finale di favorire il tuo inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro:

Reinserimento lavorativo – se dal confronto con il mediatore risulterai vicino al mercato del lavoro. In questo caso ti potranno essere offerti servizi di orientamento e di intermediazione per l'accompagnamento al lavoro;

Aggiornamento (Upskilling)  - se dal confronto con il mediatore risulterai più lontano dal mercato del lavoro, ma comunque con competenze spendibili. In questo caso ti verrà offerta la possibilità di partecipare ad interventi formativi prevalentemente di breve durata e dal contenuto professionalizzante con finalità di aggiornamento;

Aggiornamento (Reskilling) - se dal confronto con il mediatore risulterai lontano dal mercato del lavoro e con competenze non adeguate ai fabbisogni richiesti dal mercato del lavoro. In questo caso ti verrà proposta la partecipazione a percorsi di formazione professionalizzante volti a conseguire una nuova qualifica;

Lavoro ed inclusione - nel caso in cui la tua situazione sia più complessa, ovvero in presenza di ostacoli e barriere che vanno oltre la dimensione lavorativa. In questo caso, oltre ai servizi previsti nei percorsi sopra illustrati, potrà essere attivata la rete dei servizi territoriali (a seconda dei casi i servizi educativi, sociali, socio-sanitari, di conciliazione...), favorendo una presa in carico condivisa.

Per confermare lo stato di disoccupazione, la mediatrice/il mediatore di riferimento al Centro di mediazione lavoro raccoglierà le tue caratteristiche personali, formative e professionali (profiling) durante un colloquio di orientamento.

In questo modo, le tue capacità, conoscenze e punti di forza vengono registrati in banca dati, al fine di poterti collocare meglio ed in modo mirato. Con l’adozione del Programma Gol – Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori, il profiling è stato integrato in un sistema innovativo di assessment che individua in modo più approfondito i fabbisogni ed indica il percorso di politica attiva più idoneo alle proprie necessità.

La tua persona di riferimento al Centro di mediazione lavoro stipulerà con te il patto di servizio. Questo accordo stabilisce la vostra collaborazione reciproca definendo i tuoi compiti e quelli del Centro di mediazione lavoro. Il piano di azione individuale contiene le singole misure che hai concordato con la tua persona di riferimento in occasione del primo colloquio di orientamento e durante gli appuntamenti successivi presso il Centro di mediazione lavoro. Queste misure servono per aiutarti a trovare un nuovo lavoro e/o a proseguire nella tua formazione professionale.

Fai attenzione perché le date e le misure concordate sono vincolanti. Le persone che ricevono un'indennità di disoccupazione o altre misure di sostegno al reddito sono obbligate per legge ad attuare le misure concordate e ad accettare offerte di lavoro ritenute congrue. Il Centro di mediazione lavoro è tenuto ad applicare le sanzioni previste dalla legge se:

  • non ti sei presentato ad un colloquio di orientamento senza giustificato motivo;
  • non hai rispettato una misura concordata senza giustificato motivo;
  • hai rifiutato un'offerta di lavoro ritenuta congrua senza giustificato motivo.

Le sanzioni prevedono tagli all'indennità di disoccupazione, revoca dello stato di disoccupazione, cancellazione delle indennità di disoccupazione ancora da liquidare.

 

Hai la possibilità di fare un ricorso contro un provvedimento sanzionatorio del Centro di mediazione lavoro. 

 

 

Hai bisogno di aiuto nella redazione del tuo curriculum vitae o cerchi suggerimenti su come affrontare un colloquio di lavoro?
Il Centro di mediazione lavoro può offrirti la possibilità di partecipare ad un corso gratuito per migliorare le tue possibilità sul mercato del lavoro.

A volte può essere utile anche appoggiarsi alla formazione continua o alla formazione professionale. Durante il colloquio di orientamento presso il Centro di mediazione lavoro puoi ottenere informazioni sui corsi in partenza o indirizzi importanti ai quali puoi rivolgerti per corsi di perfezionamento e formazione professionale o per migliorare le tue conoscenze linguistiche. Un'ampia gamma di corsi che promuovono l'occupazione e l'inclusione sociale viene finanziata anche dal Fondo sociale europeo (FSE).

Percorsi formativi e professioni

I tirocini formativi e di orientamento per persone svantaggiate nel mercato del lavoro permettono, alle persone che devono inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro, di fare la conoscenza diretta di una professione o di un mestiere all'interno di una struttura ospitante con l'obiettivo, alla fine del percorso di tirocinio, di trovare un concreto sbocco lavorativo. Il Centro di mediazione lavoro offre assistenza e consulenza sia in fase di attivazione del tirocinio sia durante tutto il suo svolgimento.

Puoi trovare tutta la documentazione riguardante l'attivazione dei tirocini su questa pagina.

Se sei iscritto nell'elenco anagrafico dei disoccupati da più di 6 mesi puoi essere impiegato per servizi o lavori presso:

  • uffici o enti pubblici
  • uffici o servizi soggetti al controllo della Giunta provinciale come Comuni, Comunità comprensoriali, Aziende sanitarie, Istituto per l'Edilizia Sociale, ecc.

Per prendere parte a questi progetti non é necessario compilare nessuna domanda, la chiamata avviene direttamente da parte dell'ente richiedente.

Puoi ricevere altre informazioni presso i centri di mediazione del lavoro.

Centro di mediazione lavoro Bolzano
Via Canonico Michael Gamper 1
39100 Bolzano
Tel. 0471 418620
E-mail: cml-bolzano@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 09:00 - 15:30

Centro di mediazione lavoro Merano
Piazza Rena 10
39012 Merano
Tel. 0473 252300
E-mail: cml-merano@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 09:00 - 12:00, giovedì anche 14:30 - 16:30

Centro di mediazione lavoro Bressanone - Vipiteno
Viale Ratisbona 18
39042 Bressanone
Tel. 0472 821260
E-mail: cml-bressanone@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 08:30 - 12:00, giovedì anche 14:30 - 16:30

Centro di mediazione lavoro Brunico
Piazza Municipio 10
39031 Brunico
Tel. 0474 582360
E-mail: cml-brunico@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 08:30 - 12:00, giovedì anche 14:30 - 16:30

Centro di mediazione lavoro Silandro
Via Schlandersburg 6
39028 Silandro
Tel. 0473 736190
E-mail: cml-silandro@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 08:30 - 12:00, giovedì anche 14:30 - 16:30

Centro di mediazione lavoro Egna
Piazza Francesco Bonatti 2/3
39044 Egna
Tel. 0471 824100
E-mail: cml-egna@provincia.bz.it
Orari di apertura: lunedì - venerdì 09:00 - 12:00, giovedì anche 14:30 - 16:15